Mappa di Salerno

mappa di salerno
Mappa della Città di Salerno

Per visitare le luminarie e seguire i vari percorsi tematici è possibile scaricare la mappa di Salerno ufficiale del Comune di Salerno per l’edizione Luci d’Artista 2015/2016.

Mappa Luci d’Artista 2015-2016, Temi e Percorsi delle luminarie di Salerno.

Scopri i temi e i percorsi della X edizione Luci d’Artista di Salerno

Il tema delle Luci d’Artista 2015 a ‪Salerno‬, che caratterizzerà piazza Flavio Gioia, in questa prossima edizione, sará “la Foresta”! La novità piú grande è che quest’anno le Luminarie saranno installate anche sulla nuova spiaggia di Santa Teresa!
La Villa Comunale si trasformerà come sempre in un “Giardino Incantato”. Quest’anno l’amministrazione comunale ha deciso di incantare i cittadini con protagonisti quali Pinocchio ed Alice nel paese delle Meraviglie, due dei personaggi delle favole più amate dai bambini, mentre su Corso Vittorio Emanuele ritorna l’aurora boreale.
Le luci saranno inaugurate il prossimo 7 Novembre e tra gli ospiti, sembra ormai certa la presenza del comico napoletano Biagio Izzo! Restate sintonizzati per ulteriori aggiornamenti e novità per questa X edizione di Luci d’Artista a Salerno!
Se il Natale è la vostra festa preferita e vi piace viaggiare, Salerno è una meta da non perdere.
Un viaggio tra le caratteristiche vie della città illuminate dalle splendide luminarie natalizie.

Le Luci rappresentano una forte attrazione turistica per la città di in virtù dell’altissimo valore scenografico, e da sempre hanno un forte impatto sull’intera economia salernitana.

Un po’ di storia di Salerno e monumenti

Cattedrale di San Matteo

Il Duomo, fondato nel 1079, è uno dei più suggestivi esempi di architettura medievale del Sud d’Italia. E’ prece – duto da un ampio atrio circondato da un portico retto da 28 colonne. Sul lato meridionale si trova il campanile della metà del XII secolo, all’ingres – so una porta bronzea bizantina. Da ammirare, i pavimenti del coro, del presbiterio e del transetto realizzati con motivi di tessere policrome nel XII secolo, i mosaici delle absidi laterali ed il sepolcro del papa Gregorio VII. La cripta, rivestita di marmi in stile barocco, conserva affreschi del Sei – cento e ospita le spoglie mortali del santo patrono.

Castello Medievale di Arechi

Il Castello del VI secolo, la cui più antica fase costruttiva è attribuita a maestranze bizantine, domina la città di Salerno a 300 mt. s.l.m. Il Principe longobardo Arechi II nell’VIII secolo ne rafforzò l’impianto difen – sivo. Recenti interventi di scavo hanno per – messo di definire la cronologia dei diversi strati del’insediamento abitativo fino alle epoche normanne, angioine ed aragonesi. Acquisito al patrimonio dell’Amministrazio – ne Provinciale di Salerno, il Castello è stato interessato da lavori di restauro durante i quali si è recuperata una notevole quantità di ceramica medievale e di monete. Al com – plesso monumentale si è aggiunta anche la torre detta “della Bastiglia” ubicata a nord del castello con funzioni di avvistamento sull’intero golfo di Salerno.

San Pietro a Corte e Cappella Palatina

Si tratta di uno dei monumenti più antichi di Salerno. Sorge nella zona detta già in età romana ad curtim e fu fondata nell’VIII secolo d.C., con funzione di cappella privata, dal principe Arechi II, che trasferì così la capitale della Longo – bardia minore da Benevento a Salerno. Successivamente fu sede della Scuola Medica Salernitana. L’interno è caratte – rizzato da un unico ambiente coperto da un soffitto in legno privo di decorazioni e originariamente voltato a botte. Sul lato settentrionale della costruzione il principe Guaimario II aggiunse, nel 920, un campa – nile che, apparentemente sproporzionato rispetto alla chiesa, deve la sua altezza a un cedimento delle fondamenta avutosi in fase di costruzione.

(Grazie alla web agency che ci segue e ci supporta nello sviluppo di questo portale)

adminlda

2 Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published.